>

Considerazioni Su Tulab Di Paola Malato - TULAB ART SPAZIO & DESIGN

Vai ai contenuti

Menu principale:

Biografia
 
 
 


Paola Malato, napoletana risiede a Torino dove insegna al 1°liceo artistico. Ha studiato Pittura con Ziveri, all’Accademia di Belle Arti di Roma, e si è poi laureata in Lettere (Storia dell’Arte) con Calvesi. Partita con una formazione figurativa, dal momento del suo trasferimento a Torino, ha maturato un interesse nuovo per lo spazio,per l’occupazione dello spazio.

 
 
 

Paola Malato 'percepisce' così...

Il gesto della mano che va sicura e traccia cerchi, spirali, grovigli, trame, è il vero protagonista della ricerca artistica di Tullia Vaccaro: la sua mano si muove quasi automaticamente e, segno su segno, veli di colore su veli di colore, ne nasce un tessuto interessante e incisivo sia dal punto di vista cromatico sia dal punto di vista narrativo.

Il suo è un mondo popolato soprattutto di alberi, foreste e ambienti marini: la natura, dunque, luminosa, serena, delicata. Ma ci sono anche paesaggi urbani o barchette di carta o composizioni di oggetti, tutto sintetizzato attraverso la riduzione a fitte matasse circolari dipinte e disegnate che si dilatanoe si compongono sulla superficie della tela e, pur assomigliandosi tutte, danno vita ad uno spazio nello stesso tempo reale e metafisico.

Ma non c'è solo questo nella poetica artistica di Tullia: lei procede sperimentando in continuazione materiali e tecniche, pur se il suo "segno" personale rimane inalterato. L'uso del collage, per esempio, le consente di aprirsi alle tre dimensioni utilizzando frammenti di immagini già dipinte da lei o di fotografie o di materiali altri, che poi si combinano insieme attraverso la pittura, con spruzzi, macchie, gocce: non c'è mai nulla di eccessivo, tuttavia, tutto l'insieme è sempre sotto controllo, equilibrato. Le forme, i toni, gli spazi, gli spessori, delle pennellate e degli inchiostri, tutto è misurato al fine di raggiungere una dimensione lirica e 'sospesa'.


Novembre 2013

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu